📁
Forum per Webmaster
Glossario > Indirizzo web

Indirizzo relativo

Url annotate con l’indirizzo relativo

Qualsiasi indirizzo web, per permettere d’individuare un percorso valido in internet, deve annotare tutta una serie di “parti” che comprendono lo schema (esempio “http” oppure “https”), il nome di dominio (empio “miosito.com”), i suoi eventuali livelli (esempio “www.”) e tutto il resto (nome pagina, query,  frammento).
Il preambolo [Schema]://[dominio di livello N] qualora nelle link venisse omesso, il browser in automatico userà i valori della pagina corrente in sostituzione di quelli mancanti, in tal caso si parla di indirizzi relativi.
Ciò significa – con un esempio – che il link ipotetico con indirizzo relativo “/contacts.htm” se inserito nella pagina posta all’indirizzo assoluto “http://miosito.com/archive/default.htm” verrà interpretato come un link alla pagina “http://miosito.com/archive/contacts.htm”.
Per loro natura, i link relativi puntano esclusivamente a contenuti interni al proprio dominio.
E’ buona norma utilizzare sempre la annotazione relativa per tutti i link interni al sito/dominio, questo per tre semplici ragioni:

  1. Scrivendo url più corte si otterranno pagina più leggere dal punto di vista della quantità di dati trasmessa per la loro visualizzazione nel dispositivo/browser.
  2. Eventuali domini alias punteranno i propri link sempre all’alias.
  3. In caso di cambio di dominio non si renderà necessario correggere le Url contenute nei link interni al sito.

 

Argomenti nella stessa categoria